Chiesa Parrocchiale di San Giovanni Battista

 
   

La chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista (1781) fu costruita su un colle roccioso che si erge in centro al paese, dominante dall'alto tutte le case.
Ricostruita, fra il 1771 e il 1781 su disegno del capomastro Pietrantonio Ceti di Milano, sulle vestigia della chiesa precedente (consacrata nel 1146), dopo una ricostruzione parziale (1747) eseguita dal capomastro Girolamo Cattaneo. L'edificio è di stile tardo barocco e la facciata è adornata con marmi policromi, stucchi (1790) di Martino Pasquelli di Milano e da affreschi.
Il campanile è a base quadrata, in conci di granito, di bella e maestosa fattura.
L' interno è a una navata, con stucchi (1790-1793) di Martino Pasquelli, ornamenti delle pareti laterali (1781) di Giovanni Battista Soardi e vetrate policrome di Vittorio Trainini.